La rivalsa dell’assicurazione è una clausola contrattuale, attraverso la quale la compagnia assicurativa può rifarsi sull’assicurato e richiedere in alcune circostanze il rimborso dei danni risarciti. Ogni contratto assicurativo infatti prevede delle limitazioni e delle esclusioni, condizioni che possono obbligare il contraente a indennizzare gli importi liquidati dall’assicuratore dopo un sinistro.

L’assicurazione con rivalsa prevede l’inserimento nel contratto di una serie di clausole, condizioni particolari che, in alcuni casi, possono prevedere la possibilità per la società di rifarsi sul contraente della polizza RCA obbligatoria. Si tratta di un aspetto comune a tutte le assicurazioni auto di responsabilità civile autoveicoli, per tutelarsi  dalla cattiva condotta delle persone assicurate.

L’articolo 144 del Codice delle Assicurazioni Private, prevede che le compagnie siano sempre tenute a risarcire i danni provocati dagli assicurati, rimborsando i danneggiati in seguito a un incidente stradale di responsabilità del proprio cliente. Allo stesso tempo, dopo aver liquidato i danni la compagnia può decidere di rivalersi sull’assicurato, qualora in base a quanto stabilito dal contratto avrebbe potuto diminuire o rifiutare la prestazione assicurativa.

Se l’assicurato viola le condizioni contrattuali, le quali garantiscono il diritto ad essere coperto per i danni provocati a terzi, l’impresa di assicurazione deve comunque risarcire il danneggiato, tuttavia può chiedere il rimborso integrale o parziale all’assicurato stesso. Le situazioni che possono attivare la rivalsa sono espressamente riportate nel contratto, per questo motivo è importante leggere sempre con attenzione il set informativo.

In base al contratto assicurativo la polizza può prevedere il diritto alla rivalsa nelle seguenti circostanze:

  • guida in stato di ebbrezza oltre il limite alcolemico consentito (0,5 g/L);
  • guida sotto l’effetto di psicofarmaci o stupefacenti;
  • revisione del veicolo scaduta;
  • guida con la patente scaduta o irregolare;
  • conduzione del veicolo da parte di una persona non autorizzata;
  • trasporto di un numero di passeggeri superiore a quello consentito;
  • carico irregolare del veicolo;
  • partecipazione a gare automobilistiche o competizioni illegali.

Per usufruire di un’assicurazione auto con rivalsa ridotta è possibile sottoscrivere un’apposita garanzia opzionale, una copertura addizionale rispetto alla copertura principale obbligatoria per la responsabilità civile autoveicoli. Si tratta della garanzia di rinuncia alla rivalsa, una polizza facoltativa con la quale proteggersi dal diritto alla rivalsa.

A fronte del pagamento di un premio più alto, verrà esclusa la rivalsa della Compagnia sull’assicurato in caso del verificarsi di eventi addebitabili alla cattiva condotta dello stesso.

Lascia un commento

Almeno 4 caratteri

Richiedi una consulenza